Gemme dell'Impressionismo – Da Monet a Renoir da Van Gogh a Bonnard

impressionismo
Gemme dell’Impressionismo – Da Monet a Renoir da Van Gogh a Bonnard
Ara Pacis
dal 23/10/2013 al 23/02/2014
Gli impressionisti da Washington a Roma
68 capolavori della collezione impressionista e post impressionista della National Gallery of Art
La collezione impressionista e post-impressionista della National Gallery of Art di Washington è tra le più amate dai visitatori del museo statunitense e, fino al 23 febbraio 2014, anche i visitatori del Museo dell’Ara Pacis avranno l’occasione unica di poter ammirare queste “Gemme dell’Impressionismo” per l’unica tappa europea di un tour che porterà le 68 opere fino in Giappone.
Un prestito di altissimo valore, reso possibile grazie ad uno scambio tra Istituzioni all’interno del progetto Dream of Rome. Infatti, la “Rotunda” della stessa National Gallery of Art di Washington ospiterà la splendida e maestosa statua del Galata capitolino dai Musei Capitolini.
Dagli assolati prati di primavera di Alfred Sisley alle affascinanti nature morte di Edouard Manet e Paul Cézanne, agli interni “Nabis” intensamente composti di Pierre Bonnard e Edouard Vuillard, ai colori saturi e vibranti di Pierre-Auguste Renoir, la collezione comprende capolavori che raccontano l’ispirata innovazione nel colore, nel tocco e nella composizione, che hanno reso la pittura francese di fine ‘800 uno dei momenti fondamentali della storia dell’arte.
La mostra è suddivisa in sezioni tematiche che vanno dal paesaggio al ritratto, dalla figura femminile alla natura morta, fino alle rappresentazioni della vita moderna.
Un excursus tematico ma anche temporale, a partire da Boudin – precursore dell’Impressionismo e maestro di Monet, celebre per aver raccontato la vita mondana dell’epoca –  fino all’apertura dell’Impressionismo al nuovo secolo.